Zerocalcare: "Comunità internazionale riconosca 'rivoluzione' del Rojava. Ora corridoi umanitari"

Condividi
Codice da incorporare
  • Pubblicato il 16 ott 2019
  • Negli studi di Fanpage.it Michele Rech, Zerocalcare, parla della guerra in Siria e dell'attacco turco in Kurdistan: "Servirebbe l'istituzione di una no-fly zone e di corridoi umanitari per soccorrere i feriti e la popolazione civile. Il dibattito sul blocco delle armi è positivo, ma non ha effetti immediati, visto che la Turchia è piena di armi e il blocco delle licenze non è retroattivo. In generale tutti i governi della comunità internazionale dovrebbero riconoscere il lavoro svolto dall'amministrazione autonoma della Siria del nord e del Rojava in termini di democrazia e uguaglianza. Fondamentale sarebbe rimettere in discussione i rapporti di ogni tipo con lo stato turco ".
    - Se il video ti è piaciuto clicca qui: fanpa.ge/ISCRIVITI-A-FANPAGE-IT
    - Come attivare CORRETTAMENTE le notifiche, da qualsiasi smartphone: fanpa.ge/PROBLEMA-RISOLTO
    - Commenta con noi le ultime notizie, entra in Community: fanpa.ge/FANPAGE-COMMUNITY
    youmedia.fanpage.it/video/al/XactkOSwNqGfJrrC

Commenti • 8